Come organizzare il bagaglio nelle borse da bicicletta

ort

Le borse da bicicletta hanno un effetto “Mary Poppins” secondo il quale la cosa che stiamo cercando è sempre sul fondo e per trovarla dobbiamo scavare e tirare fuori mezzo bagaglio… questo succede perché fisicamente sono più simili al sacco di Babbo Natale che non ad una valigia vera e propria! E’ fondamentale studiare un metodo nell’inserire la roba all’interno, per poi riuscire a “ripescarla” al volo grazie alla nostra mappa mentale.

Una prima regola è quella di mettere sul fondo le cose che usiamo raramente, o comunque solo alla sera: ad esempio gli attrezzi per la manutenzione, il sacco a pelo, il materassino, i documenti. In cima alla borsa, dalla parte dell’apertura, metteremo invece le cose che ci aspettiamo di usare nell’arco della giornata: cibo, abbigliamento per il freddo o per la pioggia, la busta per il bagno.

Un altro criterio importante è quello di spartire il materiale tra le varie borse seguendo una suddivisione logica. Prendete di nuovo la lista del bagaglio e dividete mentalmente i vari oggetti secondo il loro uso nelle borse a disposizione (tipicamente due o quattro); potete anche distinguere le varie voci con colori diversi. Per esempio, io metto le cose che mi possono servire mentre sono in strada nella borsa posteriore sinistra, perché è quella a cui accedo più facilmente quando scendo dalla bicicletta e la appoggio a qualcosa. Nella borsa di destra invece tengo gli attrezzi di manutenzione e il necessario per campeggio e cucina, che tirerò fuori solo alla sera. Se avete più di due borse, dividetele in categorie mentali come avete fatto per la checklist bagaglio (per esempio, frontale destra: cibo, sinistra: elettronica e mappe).

Al momento della partenza, stampate la lista e depennate ogni voce mano a mano che la inserite, così non correte il rischio di dimenticare qualcosa. Inventatevi anche un modo per distinguere la borsa destra da quella sinistra, perché sembrano assolutamente uguali quando sono staccate dalla bici: un adesivo o un nastro colorato possono aiutare. Infine, controllate che il peso tra le borse sia abbastanza bilanciato tra destra e sinistra; se avete anche le borse anteriori, una buona distribuzione per migliorare la stabilità della bici è circa 40% del peso davanti e 60% dietro.

Siccome le borse, come dicevamo, sono uno spazio buio e disorganizzato, l’ordine ce lo dobbiamo mettere noi.Arrotolato e insacchettato Il modo migliore per impacchettare le cose occupando meno spazio è quello di arrotolarle, non di piegarle. Come dicono gli anglofoni, “better roll than fold”. I vestiti arrotolati non fanno pieghe e si rovinano di meno, specie gli indumenti tecnici che possono avere un rivestimento impermeabilizzato. Inoltre assumono una forma a cilindro, molto più pratica da inserire ed estrarre dalla sacca come fosse un mattoncino Lego. Io personalmente arrotolo tutto (pantaloni, maglie, guanti, calzini, giacche, anche il cappello…) e divido le cose in sacchetti trasparenti o colorati, in modo da trovarli subito. I migliori sono quelli richiudibili, come si vede nella foto accanto. Oppure c’è chi utilizza i contenitori tipo Tupperware, molto pratici per organizzare lo spazio anche se un po’ pesanti.

In questo video potete vedere come arrotolare, per esempio, una giacca con cappuccio:

Anche tenda, sacco a pelo e materassino sono fatti naturalmente per essere arrotolati e chiusi in una sacca. Attenzione però, non necessariamente tutte queste cose vanno trasportate dentro alle borse: se qualcosa ha già un rivestimento impermeabile (ad esempio la tenda), potete metterla sopra al portapacchi ed assicurarla con elastici da bagaglio, così da risparmiare spazio.

Cercate di rispettare l’ordine con cui mettete il bagaglio dentro alle borse, dal basso verso l’alto, ma anche da lato a lato. Alla sera svuotatele per prendere le cose che vi servono, e alla mattina ripetete esattamente lo stesso procedimento, chiaramente al contrario. Facendolo diventare una routine non avrete problemi a ripartire velocemente ogni giorno e a trovare quello che cercate al primo colpo.

Un approfondimento lo merita la borsa da manubrio, che è un accessorio utilissimo per mettere quelle cose che vi servono continuamente o che sono utili in caso di emergenza. E’ importante però non sovraccaricarla, perché se diventa troppo pesante rende la bicicletta meno guidabile. Infilateci la macchina fotografica, quaderno e matita, eventuali mappe, il telefono, qualche snack ed il kit di pronto soccorso. Se è il caso, aggiungete la crema solare e il burro cacao. Quando avete bisogno di altro, non siate pigri! Fermatevi e aprite le borse posteriori.

Un ultimo suggerimento: non riempite mai le borse fino all’orlo, perché con l’avanzare del viaggio il bagaglio crescerà inevitabilmente! Lasciate sempre un po’ di spazio vuoto per i ricordi da portare a casa, il cibo e le bevande per la giornata, e tutto quello che avete dimenticato di portare e dovete comprare lungo la strada :)


Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>